Tutte le notizie in breve

Jeremy Corbyn

Keystone/AP/SCOTT HEPPELL

(sda-ats)

Jeremy Corbyn lancia la campagna per restare alla guida del Labour puntando sulla lotta alle ineguaglianze e ai pregiudizi.

Il capo dell'opposizione dopo la rivolta interna dei suoi deputati si trova così a fronteggiare lo sfidante unico Owen Smith. E promette di impegnarsi prima di tutto nella difesa dei diritti dei lavoratori, con la proposta di obbligare le aziende a pubblicare dettagli sui salari e le condizioni dei loro dipendenti e punirle con multe se non rispettano le regole.

Nelle ultime 48 ore c'è stata una corsa degli attivisti ad iscriversi in vista dell'elezione interna per la leadership il cui risultato sarà annunciato il 24 settembre. La sfida fra i due contendenti si preannuncia molto tesa. Smith ha duramente criticato Corbyn per la sua deludente performance di ieri al Question Time dove è apparso in forte difficoltà di fronte all'insolita esuberanza della neo premier conservatrice Theresa May. "È inadatto per quel ruolo", ha detto il deputato Labour che aspira a diventare la nuova guida del partito.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve