Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Immagine d'archivio.

KEYSTONE/MAGALI GIRARDIN

(sda-ats)

Una nuova ondata di scioperi è stata annunciata oggi dai giovani medici britannici, categoria sottopagata e impegnata in una lunga vertenza con il governo.

L'agitazione, riferisce la British Medical Association (Bma), avrà una durata record di 5 giorni consecutivi, causando molto probabilmente caos nella sanità del Regno già in balia di scandali e tagli di finanziamenti pubblici e servizi.

L'agitazione, dal 12 al 16 settembre, è stata indetta per il mancato accordo sul nuovo contratto dei cosiddetti 'junior doctors' che il governo conservatore vuole imporre alla categoria a partire dall'autunno.

"È una notizia devastante per i pazienti", ha reagito il ministro della Sanità, Jeremy Hunt, bersaglio delle proteste, aggiungendo che l'astensione dal lavoro comporterà gravi disagi fra cui il rinvio di migliaia di interventi.

Finora i giovani medici hanno avuto l'appoggio maggioritario della popolazione, stando a diversi sondaggi, nel loro braccio di ferro con i governi Tory. Ma il protrarsi dell'agitazione rischia di ridurne il consenso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS