Tutte le notizie in breve

In un sondaggio di Icm gli anti-Ue tornano in testa nella sfida referendaria per la Brexit. La rilevazione, compiuta per il Guardian tramite telefono e online, dà gli euroscettici al 52%, mentre i pro Ue sono al 48%.

Determinante nella riconquista di consensi della campagna Vote Leave è la polemica sull'immigrazione che da giorni domina il dibattito in vista del voto sul futuro della Gran Bretagna nell'Ue. Tuttavia la media dei sondaggi continua a dare in vantaggio gli anti-Brexit, al 46%, rispetto agli euroscettici al 43%, sebbene con un margine ridotto oggi da cinque a tre punti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve