Tutte le notizie in breve

Una persona paga con una monetina a un distributore automatico di biglietti

Keystone/MARTIAL TREZZINI

(sda-ats)

Gli apparecchi automatici dei Trasporti pubblici ginevrini (Tpg) sono "inondati" da monetine straniere non valide. L'azienda ha pertanto deciso di sporgere una denuncia penale contro ignoti lo scorso 27 aprile.

Un tempo marginale, il fenomeno si è aggravato durante i mesi di marzo e aprile, indicano i Tpg stasera in una nota. L'impresa di trasporti pubblici ha quindi deciso di prendere dei provvedimenti tecnici e di presentare una denuncia al fine di lottare contro questa frode.

La pratica consiste nel pagare il biglietto con una moneta straniera e nel recuperare in franchi svizzeri l'eccedenza di spiccioli. Per contrastare tale abuso, i Tpg stanno per installare degli apparecchi capaci di scoprire i soldi non validi.

Questo genere di frode è noto da tempo. Dall'inizio dell'anno, ha però fatto perdere all'azienda circa 38'000 franchi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve