Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ginevra si è dotata di una nuova legge relativa ai taxi per fare ordine dopo l'arrivo di nuovi fornitori come Uber (foto d'archivio).

Keystone/SALVATORE DI NOLFI

(sda-ats)

Ginevra si è dotata di una nuova legge relativa ai taxi per fare ordine dopo l'arrivo di nuovi fornitori come Uber. Il legislativo cantonale, Grand Conseil, ha approvato la norma ieri sera con 74 voti contro 16.

La legge istituisce un'unica categoria di taxi con un numero limite di veicoli. Quest'ultimi saranno soggetti ad un'imposta annuale e potranno utilizzare alcune corsie dei bus.

Una seconda categoria definisce i veicoli con autista (VTC - Voitures de Transport avec Chauffeur), di cui fanno parte in particolare i mezzi Uber. Il loro numero non è limitato ma d'altro canto non potranno definirsi taxi e utilizzare le corsie riservate ai mezzi pubblici. Inoltre, da ora gli autisti dovranno ottenere una licenza superando un esame.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS