Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Potrebbe essere pachistano e non afghano il giovane rifugiato che ha attaccato alcuni passeggeri su un treno in Baviera armato di un'accetta e di un coltello.

"Ci sono buoni motivi per ritenere che l'aggressore 17/enne si sia registrato con una falsa identità". Lo ha detto Hans-Georg Maassen, direttore del servizio di sicurezza interna tedesca in una intervista alla Zdf.

Secondo quanto emerge dalle indagini, il giovane rifugiato si sarebbe fatto passare per un afghano al suo arrivo in Germania, nel giugno del 2015 dicendo di chiamarsi Riaz Khan Ahmadzai, un nome diverso da quello da lui utilizzato nel video: sarebbe ricorso a questo stratagemma per ottenere più facilmente l'asilo, come in molti provano a fare.

Secondo l'emittente televisiva pubblica, il giovane nel video usa un dialetto Pashtu parlato in Pakistan e non in Afghanistan, con un accento che gli esperti ritengono essere pachistano. Inoltre nella sua camera è stato ritrovato un documento pachistano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS