Tutte le notizie in breve

La leader dell'AfD Frauke Petry

/EPA DPA/MARIJAN MURAT

(sda-ats)

Il partito anti-euro e anti-immigrazione tedesco Alternative für Deutschland (AfD, Alternativa per la Germania), a congresso ieri a Stoccarda, ha adottato in serata un programma giudicato dai media fortemente anti-islamico.

Fra i punti approvati dai 2.000 delegati dell'AfD: il divieto di costruire minareti, di chiamare alla preghiera attraverso i muezzin, di indossare il velo integrale. Il partito guidato da Frauke Petry aggiunge nero su bianco che l'Islam "non fa parte della Germania".

Fra gli altri punti programmatici approvati dal partito di destra figura l'uscita della Germania dall'euro.

Fondata nel 2013, AfD ha ottenuto finora un buon successo in tre elezioni regionali in marzo, basando la propria campagna elettorale sullo stop all'immigrazione e le critiche alla cancelliera Angela Merkel per aver annunciato la disponibilità ad accogliere in Germania un milione di migranti nel 2015.

Sabato, in coincidenza del primo giorno del congresso, Stoccarda si era trasformata in un teatro di guerriglia urbana da parte di gruppi "antifascisti" e di estrema sinistra, seguita da 400 fermi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve