Tutte le notizie in breve

La polizia ha sbarrato l'accesso alla zona del cinema, situata vicino a un parcheggio sotterraneo

Keystone/EPA DPA/EINSATZREPORT SUEDHESSEN

(sda-ats)

Un uomo ha aperto il fuoco oggi in un cinema della cittadina tedesca di Viernheim, nei pressi di Mannheim, e ha preso degli ostaggi prima di essere ucciso dalla polizia.

La polizia ha confermato che tutti gli spettatori hanno lasciato il locale pubblico illesi. In precedenza alcuni media avevano parlato di una cinquantina di feriti per i gas lacrimogeni lanciati dagli agenti.

L'azione nel cinema non avrebbe una matrice terroristica, riferisce l'agenzia stampa tedesca DPA citando fonti dei servizi di sicurezza. Si tratterebbe, secondo le stesse fonti, dell'azione di un uomo solo e squilibrato.

Secondo quanto ricostruito dal giornale Bild, poco dopo le 15 un uomo mascherato e con un'arma da fuoco è entrato nel cinema Kinoplis di Viernheim. Indossava una cartucciera ed avrebbe sparato i primi colpi in aria. Gli spettatori del cinema sono scappati all'esterno gridando e l'uomo armato si sarebbe trincerato all'interno.

A quel punto sono intervenute le forze speciali giunte in elicottero ed in auto da Francoforte. Gli agenti avrebbero fatto quindi irruzione uccidendo l'uomo. Al momento non ci sono indicazioni sul movente.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve