Tutte le notizie in breve

Secondo un'indagine internazionale, i ragazzi tra gli undici e i quindici anni in Svizzera trascorrono in media 4,4 ore al giorno durante la settimana e 7,4 ore al giorno durante il week-end davanti a televisione, computer, tablet o smartphone.

I genitori stiano attenti, avverte Dipendenze Svizzera.

Almeno il 7% di questi giovani manifesta un utilizzo problematico a internet. Vent'anni fa, l'utilizzo del video nel tempo libero avveniva principalmente tra le mura domestiche con televisione e giochi sul computer. Da allora, le cose sono cambiate: il tempo passato davanti agli schermi è notevolmente aumentato, come emerge dalla ricerca "Health Behaviour in School-aged Children".

Gli adolescenti con un utilizzo di tv, computer, tablet o smartphone superiore alla media presentano un rischio due volte più elevato di avere abitudini alimentari sfavorevoli alla salute; sono più spesso in sovrappeso e non abbastanza attivi fisicamente. Non è però possibile affermare che il loro rapporto con gli schermi ne sia necessariamente la causa.

Dipendenze Svizzera si rivolge ai genitori, invitandoli a vigilare. Ecco le regole che possono essere di aiuto: parlare con i figli delle loro esperienze con i media digitali; stabilire regole proporzionate all'età riguardo al tempo passato davanti agli schermi; fungere da esempio adeguando le proprie abitudini digitali; limitare l'impiego di televisione, computer e giochi elettronici ai locali comuni (e non alle camerette) fintanto che possibile nel corso dell'adolescenza; non servirsi dell'utilizzo dei dispositivi elettronici quale ricompensa o castigo; prevedere attività nel tempo libero senza media digitali.

Maggiori informazioni e documentazione sul sito www.dipendenzesvizzera.ch

www.dipendenzesvizzera.ch

sda-ats

 Tutte le notizie in breve