Tutte le notizie in breve

Il calo del prezzo delle materie prime ha messo il gruppo in una situazione difficile.

KEYSTONE/MARTIN RUETSCHI

(sda-ats)

Il gigante delle materie prime Glencore, che si trova in situazione di forte indebitamento, ha venduto una quota del 9,99% della sua divisione agricola.

L'acquirente è la canadese British Columbia Investment Management Corporation (BCIMC), che verserà 624,9 milioni di dollari (601 milioni di franchi), ha indicato oggi la società con sede a Baar (ZG)

La transazione segue la vendita in aprile del 40% dello stesso comparto al fondo pensione canadese CPPIB, per 2,4 miliardi di franchi. Glencore mantiene così il 50,01% della divisione.

L'operazione annunciata oggi deve ancora ottenere il via libera delle autorità e dovrebbe essere portata a termine nel secondo semestre. Glencore utilizzerà il provento delle due vendite - oltre 3 miliardi di dollari - per ridurre il suo debito.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve