Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gm: taglia 1100 operai in Michigan (foto simbolica)

Keystone/AP/David Zalubowski

(sda-ats)

General Motors ha annunciato che dal 12 maggio taglierà 1100 operai in Michigan, uno degli Stati della Rust Belt che hanno determinato la vittoria di Trump. È la quarta serie di licenziamenti annunciata da novembre, per un totale di 4.400 posti.

Lo riportano i media americani.

La casa automobilistica eliminerà il terzo turno nella sua fabbrica di Lansing Delta Township, che costruisce tre Suv sulla stessa piattaforma: Chevrolet Traverse, Buick Enclave e GMC Acadia.

Sarà bloccata la produzione di quest'ultimo modello e la sua nuova versione verrà realizzata su una piattaforma più piccola, in Tennesse. Attualmente ci sono 3144 operai nella sede di Lansing, dove Gm continuerà a fabbricare gli altri due modelli nell'ambito di un investimento da 583 milioni di dollari.

SDA-ATS