Tutte le notizie in breve

L'impronta dell'orso rilevata in Val Curciusa.

(sda-ats)

A tre settimane dall'uccisione di un orso travolto da un treno in Bassa Engadina, altri due plantigradi sono stati osservati i giorni scorsi nei Grigioni: uno nella zona tra i passi del San Bernardino e dello Spluga, l'altro tra val Poschiavo ed Alta Engadina.

Un comunicato odierno dell'Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni riferisce che uno sci-escursionista ha fotografato un orso il 29 aprile a sud del Piz Tambo, in territorio italiano. L'uomo ha detto che il grande predatore è rimasto incuriosito dagli sciatori e poi si è diretto verso la Val Curciusa. In questa valle situata pochi chilometri ad est di San Bernardino, un guardacaccia ha nel frattempo trovato le impronte dell'animale. Negli ultimi due giorni non sono però più stati rilevati indizi della presenza di un orso nella regione, il Rheinwald.

Per ora si sono perse le tracce anche dell'altro plantigrado, che ha lasciato segni del suo passaggio nei giorni scorsi in Alta Engadina vicino al confine del Parco Nazionale. Venerdì ci sono stati i primi avvistamenti in alta val Poschiavo, dove nella notte sul primo maggio l'orso ha divorato un cervo. Un guardacaccia ha confermato la presenza dell'animale con una fototrappola.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve