Tutte le notizie in breve

Le autorità greche hanno iniziato i primi rimpatri in Turchia dei migranti giunti nelle scorse settimane sulle isole di Lesbo e Chios.

È infatti entrato in vigore alla mezzanotte l'accordo siglato tra Ankara e l'Unione europea per ridurre il flusso di immigrazione clandestina e questa mattina decine di profughi sono saliti a bordo di traghetti diretti a Dikili, nella Turchia occidentale. Le autorità turche si aspettano di ricevere circa 500 persone.

Stamane sono stati 204 i migranti saliti a bordo delle prime tre imbarcazioni partite dalla Grecia verso la Turchia. I due primi traghetti sono partiti alle 7:30 (le 6:30 in Svizzera) mentre alle 9 (le 8 in Svizzera) è partito il terzo, quest'ultimo con 66 migranti a bordo, riferiscono i media greci.

A bordo delle imbarcazioni è presente un numero di poliziotti uguale a quello dei migranti. Tra le persone respinte ci sono sicuramente cittadini pakistani, del Bangladesh e dello Sri Lanka, come pure africani, compresi alcuni congolesi . I media locali indicano che non ci sono siriani a bordo. Un portavoce del governo greco parla tuttavia di due uomini che hanno chiesto di tornare in Turchia. Le partenze sono avvenute regolarmente e senza incidenti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve