Tutte le notizie in breve

Per l'inaugurazione del tunnel di base del San Gottardo il prossimo primo giugno è previsto l'arrivo di grandi personalità: confermata la presenza della cancelliera tedesca Angela Merkel, del presidente francese François Hollande e del premier italiano Matteo Renzi.

Per la cerimonia la Confederazione ha investito otto milioni di franchi. Oltre ai tre illustri ospiti, sono attese altre importanti personalità politiche estere, ha dichiarato la consigliera federale Doris Leuthard in un'intervista pubblicata oggi dal "Blick". "Ci saranno 1100 invitati, parteciperanno circa 300 giornalisti da tutto il mondo", ha aggiunto.

Gli otto milioni di franchi sono stati investiti in modo ragionevole, e la sicurezza per un eventi di questa portata ha i suoi costi, ha chiarito la ministra dei trasporti. "Non sperperiamo, ma è giusto festeggiare degnamente, anche per la visibilità a livello mondiale". Il Ticino contribuirà alle spese con 350'000 franchi, il canton Uri con 570'000.

Il Consiglio federale aveva già reso noto che un effettivo di massimo 2000 militari darà man forte alla polizia in occasione dell'inaugurazione. Oltre a ciò, il governo ha deciso di limitare per l'aviazione civile l'uso dello spazio aereo svizzero sopra Ticino e Uri.

I festeggiamenti aperti al pubblico si terranno il 4 e 5 giugno. Un passaggio attraverso la nuova infrastruttura e il ritorno al punto di partenza obbligatoriamente lungo la linea di montagna è in vendita a 15 franchi per i possessori di un abbonamento metà-prezzo. Chi ha un abbonamento generale paga otto franchi. L'accesso ai luoghi dei festeggiamenti è invece gratuito.

In programma ci sono numerose attrazioni, esposizioni e visite guidate in quattro aree nei pressi dei portali di accesso alla galleria: a Pollegio e Biasca a sud delle Alpi e a Erstfeld e Rynächt nel canton Uri.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve