Tutte le notizie in breve

Irom Chanu Sharmila.

Keystone/EPA/STR

(sda-ats)

La attivista sociale indiana Irom Chanu Sharmila, ha annunciato oggi di aver messo fine allo sciopero della fame cominciato 16 anni fa per dedicarsi anima e corpo alla politica e "diventare governatore dello Stato di Manipur". Lo riferisce l'agenzia di stampa PTI.

Pacifista e poetessa indiana, Sharmila cominciò la sua protesta il 5 novembre del 2000 denunciando una legge (Afspa) che in Manipur ed in altri Stato indiani settentrionali concedeva troppi poteri alle forze dell'ordine e all'esercito.

Processata più volte per "tentato suicidio", la donna di 44 anni ha insistito nel suo gesto per 5757 giorni entrando ed uscendo continuamente di prigione ad Imphal dove è stata nutrita a forza con un sondino applicato al naso.

Commossa, Sharmila ha infine detto: "Mi hanno chiamato la Donna di Ferro e io voglio mantenere questo mio soprannome lottando per la gente che ha creduto in me".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve