Tutte le notizie in breve

Inizio d'anno difficile per le casse pensione a causa della sfavorevole evoluzione del mercato azionario: il relativo indice calcolato da Credit Suisse segna tra gennaio e marzo un calo dello 0,49% a 152,92 punti.

La flessione è imputabile agli investimenti in azioni svizzere e straniere, scese rispettivamente dell'1,02% e dello 0,59% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno.

Gli investimenti alternativi sono rimasti stabili (-0,09%), mentre hanno accelerato leggermente le obbligazioni svizzere (+0,48%) ed estere (+0,07%) così come l'immobiliare (+0,43%), le liquidità (+0,21%) e le ipoteche (+0,03%).

Mese per mese l'indice risulta negativo in gennaio (-0,94%) e febbraio (-0,64), mentre a marzo si è prodotta un'inversione di tendenza (+1,10%). L'indice del tasso di interesse minimo LPP, fissato all'1,25% annuo dal gennaio 2016, è progredito di 0,47 unità (+0,31%) a 149,20 punti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve