Tutte le notizie in breve

Urne aperte in Iran per il secondo turno delle elezioni parlamentari (foto d'archivio)

/AP/VAHID SALEMI

(sda-ats)

Si sono aperte stamane in Iran, alle 8:00 ora locale, le urne per il secondo turno delle elezioni parlamentari, in cui dovranno essere designati i 68 deputati che ancora mancano per completare i 290 seggi del nuovo Parlamento o Majilis.

Tra i 212 eletti nel primo turno dello scorso 26 febbraio, il blocco dei riformisti moderati, sostenitori della politica di apertura all'Occidente del presidente della Repubblica Hassan Rohani, avevano conquistato 86 seggi. I fondamentalisti-conservatori legati alla Guida Suprema, ayatollah Ali Khamanei, 67 seggi e il resto era andato ad indipendenti.

Oggi si vota in quelle circoscrizioni dove nessun candidato aveva raggiunto il quorum minimo del 25% delle preferenze, soprattutto nelle campagne e nei piccoli centri. Diciannove milioni di elettori dovranno tornare alle urne e la loro scelta sarà determinante per chiarire se i riformisti avranno una maggioranza sicura in Parlamento a sostegno di Rohani oppure no.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve