Tutte le notizie in breve

Un elettore iraniano mentre consegna la sua scheda.

KEYSTONE/AP/STR

(sda-ats)

I riformisti, alleati della politica di apertura del Presidente della Repubblica Rohani, hanno vinto anche al secondo turno delle elezioni parlamentari in Iran, conquistando 29 seggi. I dati sono riferiti dall'agenzia semi-ufficiale Fars.

Seguono i fondamentalisti, legati alla Guida Suprema Khamenei, con 21 seggi. Più distaccati gli indipendenti con 16 e i moderati con 2.

In ballo c'erano 68 deputati, ancora mancanti al totale di 290 del decimo Majlis o Parlamento. 17 milioni di iraniani erano stati chiamati alle urne nei distretti dove, lo scorso 26 febbraio, nessun candidato aveva ottenuto il quorum del 25% delle preferenze.

Nel primo turno nazionale, i riformisti avevano ottenuto 86 seggi, i fondamentalisti 69 e il resto era andato a indipendenti.

I risultati del secondo turno confermano la maggioranza relativa della lista pro-Rohani nel nuovo Parlamento e l'arretramento dei fondamentalisti anti-occidentali e anti-accordo nucleare, che dominavano invece nel precedente Majlis.

Al secondo turno sono state elette altre quattro donne, portando a 18 il numero della rappresentanza femminile nel nuovo Majlis: si tratta di un record nella storia della Repubblica islamica, anche se - come nota il quotidiano Ebtekar - molto deve essere ancora fatto.

Rimane invece in sospeso la vicenda di Minou Khaleghi, candidata riformista eletta al primo turno a Isfahan lo scorso 26 febbraio. Dopo la sua elezione, erano circolate foto che la ritraevano all'estero mentre stringeva la mano a uomini.

Un atteggiamento giudicato dal "Consiglio dei Guardiani", l'organismo giuridico-religioso incaricato di controllare il Parlamento, non conforme alle leggi islamiche: tanto che Khalegi non è stata autorizzata, per il momento, a giurare come deputata nel nuovo Majlis, sebbene eletta dal voto popolare. Se la sua situazione si sbloccasse, come chiedono a gran voce i riformisti, sarebbero 19 le nuove parlamentari.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve