Iraq: governo, 46.000 civili fuggiti da Mosul ovest


 Tutte le notizie in breve

Civili in fuga dalla città irachena di Mosul.

KEYSTONE/AP/SUSANNAH GEORGE

(sda-ats)

Sono stati 14.000 solo oggi i civili che sono fuggiti da Mosul ovest, portando così a 46.000 il totale degli sfollati da quando, la settimana scorsa, le forze governative irachene hanno lanciato una nuova offensive per strappare all'Isis questo settore della città.

La parte est è invece già stata riconquistata.

Lo ha detto il ministro di Baghdad per i migranti e gli sfollati, Jassem Mohammad al Jaff.

I combattimenti con i jihadisti dello Stato islamico e i pesanti bombardamenti aerei della Coalizione internazionale a guida Usa sono le cause che spingono questi residenti a lasciare le loro case. La situazione potrebbe peggiorare sensibilmente con l'avanzata dei governativi, che devono ancora entrare nei quartieri più densamenti popolati della città, dove si stima vi siano - oltre agli irriducibili dell'Isis - oltre 700.000 civili.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve