Isis: legami con Amri, 3 arresti all'aeroporto di Istanbul


 Tutte le notizie in breve

Anis Amri, l'attentatore di Berlino, poi ucciso in un conflitto a fuoco con due poliziotti a Sesto San Giovanni (Milano)

Keystone/DPA Bundeskriminalamt/A4700/_

(sda-ats)

La polizia turca ha arrestato all'aeroporto Ataturk di Istanbul 3 presunti membri dell'Isis, accusati di legami con Anis Amri, l'attentatore che il 19 dicembre scorso uccise 12 persone al mercatino di Natale a Berlino.

Lo rende noto il ministero dell'Interno di Ankara. I tre vengono identificati come Mohammad Ali Khan, Youssef Darwiche e Bilal Yosef Mahmoud.

Nelle stesse ore, la giustizia turca ha convalidato l'arresto di un altro foreign fighter dell'Isis, un tedesco di origine giordane, fermato una settimana fa nella provincia di Smirne. Secondo gli investigatori, sarebbe stato quest'ultimo ad aver ordinato l'attacco.

Stando all'agenzia statale Anadolu, i tre foreign fighter arrestati all'aeroporto sono anch'essi cittadini tedeschi, di origine libanese. L'operazione, resa nota oggi, è stata condotta la scorsa settimana. L'intelligence turca aveva avvisato della loro probabile intenzione di recarsi in Europa.

Secondo il ministero della Giustizia di Ankara, sono almeno 780 le persone attualmente detenute in Turchia per sospetti legami con l'Isis, di cui circa la metà (350) straniere.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve