Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Soldati turchi di ritorno dalla Siria in Turchia (foto d'archivio)

Keystone/EPA/SEDAT SUNA

(sda-ats)

L'antiterrorismo turco ha arrestato nella provincia di Gaziantep, nel sud-est al confine con la Siria, tre sospetti che figuravano tra i terroristi dell'Isis più ricercati nel Paese.

Secondo i media locali, la figura di maggior spicco è Talha Gunes, chimico 'bombarolo' dei jihadisti, che avrebbe partecipato a diversi attentati.

In manette sono finiti anche Abdulmuttalip Demir, su cui pendeva una taglia di 600 mila lire turche (circa 200 mila franchi), e la moglie Gamze. In loro possesso sono stati trovati 20 chili di tritolo, un giubbotto esplosivo e alcune armi.

Il mese scorso, un attentato a un matrimonio curdo a Gaziantep, attribuito all'Isis, aveva provocato 56 vittime. Non è chiaro tuttavia se gli arrestati siano ritenuti responsabili anche di questo attacco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS