Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I vigili urbani di Roma hanno fermato ad Amatrice due pregiudicati, sospettati di sciacallaggio.

KEYSTONE/EPA ANSA/CRISTIANO CHIODI

(sda-ats)

I vigili urbani di Roma hanno fermato ad Amatrice due pregiudicati, sospettati di sciacallaggio. Si aggiravano con fare sospetto tra le rovine di uno stabile sgomberato di Amatrice.

Gli agenti del contingente della Polizia di Roma Capitale, dislocato nelle aree del reatino devastate dal terremoto, si sono subito avvicinati fermandoli per un controllo. I due italiani sui 30 anni, sospettati di sciacallaggio, sono stati condotti presso la base operativa, anche per allontanarli dalla folla che iniziava a inveire.

I sospettati hanno sostenuto di aver viaggiato per 700 km e di essere lì per aiutare: agli accertamenti, condotti con l'ausilio di una stazione mobile dei Carabinieri, sono risultati pregiudicati con numerosi precedenti specifici tra cui furto e rapina. Indagini sono tuttora in corso per stabilire se avessero nascosto eventuali beni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS