Tutte le notizie in breve

Nonostante la revoca del coprifuoco in gran parte dello Stato indiano di Jammu e Kashmir, disordini sono di nuovo scoppiati oggi nel distretto di Baramulla. Le forze di sicurezza hanno aperto il fuoco uccidendo un giovane di 15 anni e ferendo altre quattro persone.

Lo riferisce la tv Times Now.

Giunti al 53/o giorno, gli incidenti seguiti all'uccisione del giovane comandante separatista Burhan Wani del movimento Hizbul Mujaheddin hanno causato almeno 71 morti, fra cui due agenti di polizia.

Il prossimo 4 settembre si recherà nello Stato una delegazione di tutti i partiti politici indiani guidata dal ministro dell'Interno, Rajnath Singh.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve