Tutte le notizie in breve

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha criticato i Paesi islamici che non hanno ancora riconosciuto l'indipendenza del Kosovo, invitandoli a farlo al più presto.

"Tra i 56 Stati islamici ve ne sono ancora alcuni che non hanno ancora riconosciuto il Kosovo, e siamo per questo molto preoccupati", ha detto Erdogan citato dai media kosovari. Il leader turco, come riferisce l'agenzia serba Tanjug che ha ripreso la notizia, ha fatto le sue dichiarazioni nell'intervento conclusivo al 13/mo vertice dell'Organizzazione per la cooperazione islamica, svoltosi dal 10 al 15 aprile a Istanbul.

Il Kosovo - la cui popolazione è in stragrande maggioranza di etnia albanese e religione musulmana - ha proclamato l'indipendenza dalla Serbia il 17 febbraio 2008 ed è stato riconosciuto finora da 111 Paesi dei 193 rappresentanti all'Onu. Fra essi l'Italia e gli Usa.

La Serbia si rifiuta di farlo, appoggiata in questo fra gli altri da Russia e Cina. A non riconoscere l'indipendenza di Pristina sono anche cinque dei 28 Paesi Ue (Spagna, Grecia, Romania, Cipro, Slovacchia).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve