PRISTINA - Il premier kosovaro Hashim Thaci intende far causa a Dick Marty, il relatore del Consiglio d'Europa che nel suo ultimo rapporto sul Kosovo lo accusa di essere stato tra i responsabili di un traffico di organi espiantati a prigionieri serbi uccisi dai guerriglieri dell'Esercito di liberazione del Kosovo (Uck) alla fine degli anni novanta.
Secondo i media a Pristina, che citano un alto esponente governativo kosovaro che ha chiesto di rimanere anonimo, Thaci - fresco vincitore delle elezioni legislative di domenica scorsa - starebbe consultando i suoi legali per mettere a punto e formalizzare la denuncia nei confronti del senatore svizzero.
La possibilità di adire vie legali era stata prospettata già l'altro ieri dall'esecutivo kosovaro in una dichiarazione di commento al rapporto di Marty approvato oggi a Parigi dal comitato diritti umani e affari legali dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.