Tutte le notizie in breve

Il centro distribuzione pacchi di Härkingen

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Nel primo trimestre del 2016 la Posta ha realizzato un utile di 192 milioni di franchi: il 15% in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Il risultato d'esercizio (EBIT) del gruppo è sceso del 29%, a 207 milioni di franchi. I ricavi d'esercizio (fatturato) sono diminuiti del 2,8%, a 2,07 miliardi di franchi.

Il calo è da ricondurre ai contributi più modesti di tre dei quattro mercati del gruppo: quello della comunicazione, quello logistico e, in particolare, quello dei servizi finanziari. Le contrazioni sono dovute all'evoluzione tecnologica, ai bassi tassi d'interesse e alle rettifiche di valore nel settore finanziario - precisa un comunicato odierno.

PostFinance ha chiuso il trimestre con un risultato d'esercizio di 102 milioni di franchi (un anno prima 172 milioni). Ciò è dovuto sostanzialmente all'aumento di rettifiche di valore del portafoglio su immobilizzazioni finanziarie (-27 milioni), mentre nel primo trimestre dell'anno precedente era stato ancora possibile contabilizzare degli adeguamenti di valore del portafoglio (+47 milioni).

Nelle operazioni sul differenziale dei tassi d'interesse, il risultato ha subito una flessione di 5 milioni di franchi, a causa delle limitate opportunità di effettuare investimenti redditizi. Questa tendenza - sottolinea il comunicato - è destinata a perdurare nell'anno in corso, e non farà che accentuare lo svantaggio che grava su PostFinance a causa del divieto di offrire autonomamente crediti e ipoteche.

Quanto al risultato commerciale: esso ha subito una contrazione di 15 milioni di franchi. Nel primo trimestre del 2015, in seguito all'abolizione del corso di cambio minimo con l'euro, erano stati realizzati fatturati record nelle operazioni in valuta.

C'è stato invece uno sviluppo soddisfacente nei ricavi da prestazioni di servizio, che sono cresciuti di 24 milioni di franchi rispetto all'anno precedente. L'afflusso di nuovi capitali è stato di 1,6 miliardi di franchi.

Anche il comparto della comunicazione ha registrato un risultato d'esercizio in calo, a 72 milioni di franchi (un anno prima 83 milioni), dovuto principalmente a effetti straordinari che hanno interessato Rete postale e vendita, mentre PostMail e Swiss Post Solutions sono riuscite a incrementare il proprio contributo al risultato d'esercizio. Il numero di lettere indirizzate è diminuito del 3,3%.

PostLogistics ha realizzato un utile operativo EBIT di 24 milioni di franchi, a fronte dei 31 milioni di un anno prima.

AutoPostale è invece l'unica divisione che ha migliorato l'utile operativo, salito a 14 milioni di franchi (+1 milione), principalmente per i minori costi del carburante.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve