Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La direttrice del Fondo monetario internazionale (Fmi) Christine Lagarde (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/CLIFF OWEN

(sda-ats)

L'economia globale sembra riprendersi da una ''convalescenza'' durata anni: ''abbiamo raggiunto un punto di svolta'' e ''ci stiamo muovendo verso una posizione migliore. Ma sarebbe un errore assumere che questo si traduca automaticamente in un'ottima salute''.

Lo afferma la direttrice generale del Fondo monetario internazionale (Fmi), Christine Lagarde, mettendo in guardia sui rischi politici.

''Raramente come in questo momento le scelte politiche sono importanti per quello che verrà dopo, soprattutto quando ci sono ancora considerevoli rischi all'outlook'', ha aggiunto Lagarde.

''Dobbiamo evitare ferite auto inflitte. E questo richiede mantenersi alla larga da politiche che danneggino seriamente il commercio, la migrazione, i flussi di capitale e la condivisione di tecnologie'', ha concluso, avvertendo che questi approcci avrebbero un effetto negativo sulla produttività, sui redditi e sugli standard di vita di tutti i cittadini.

SDA-ATS