Tutte le notizie in breve

Lanciata in Vallese un'iniziativa contro il lupo

KEYSTONE/MARCO SCHMIDT

(sda-ats)

Personalità legate al PPD hanno lanciato oggi l'iniziativa cantonale "Per un Vallese senza grandi predatori". Il testo chiede che siano vietate esplicitamente tutte le misure a sostegno di orsi, lupi e linci.

Nel mirino dei promotori vi è soprattutto il lupo, come è stato spiegato in una conferenza stampa oggi a Briga. "I vallesani devono avere la possibilità di esprimersi in modo chiaro sulla presenza dei grandi predatori", è stato sottolineato.

"Vogliamo che il cantone faccia il possibile per ridurre il numero dei grandi predatori e in particolare del lupo a un livello accettabile", ha detto Alex Schwestermann, deputato PPD alto vallesano al parlamento cantonale e presidente del partito.

Secondo il comitato, la popolazione ha paura del lupo e alcuni allevatori abbandonano gli alpeggi. Una situazione che metterebbe in pericolo paesaggio, turismo e protezione dei villaggi.

Se l'iniziativa riuscisse e fosse accettata, sarebbe un segnale forte per la Berna federale e il cantone, secondo Schwestermann.

Il testo dell'iniziativa apparirà venerdì sul bollettino ufficiale. Il comitato avrà tempo fino all'8 maggio 2017 per raccogliere le 6000 firme necessarie, ma spera di riuscire a riunirle entro l'autunno e di portare i vallesani alle urne prima della fine dell'anno.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve