Legname di scarto: si può ricavare più energia


 Tutte le notizie in breve

La Svizzera non sta sfruttando completamente il legname di scarto come importante fonte di energia pulita.

Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL)

(sda-ats)

La Svizzera non sta sfruttando completamente un'importante fonte di energia pulita: il legname di scarto.

Lo conferma un'indagine svolta a livello nazionale dall'Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL) tra 567 aziende che operano nel settore

Nel 2014 in Svizzera è stato prodotto circa un milione di tonnellate di legname di scarto proveniente da cantieri, demolizioni, rinnovazioni e trasformazioni così come sotto forma di imballaggi e scarti frantumati, si legge in un comunicato odierno. Di questo milione, circa 817'000 tonnellate avrebbero potuto essere utilizzate per ricavare energia sostenibile. In realtà ne sono però state usate solo 644'000 tonnellate.

Nel periodo di riscaldamento (da settembre a maggio) e considerando un rendimento dell'80%, il legname di scarto supplementare potrebbe essere usato per riscaldare circa 80'000 economie domestiche medie e alimentare con energia elettrica circa 40'000 alloggi medi, sottolinea il WSL.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve