Tutte le notizie in breve

La consigliera federale Doris Leuthard ha firmato oggi a New York, a nome della Svizzera, l'Accordo di Parigi sul clima. La cerimonia si è svolta presso la sede delle Nazioni Unite.

La firma dell'accordo, che obbliga tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite ad adottare misure contro il cambiamento climatico, è molto più di un gesto simbolico, ha affermato Leuthard. "Diciamo sì a un mondo che si lascia gradualmente alle spalle l'età dei combustibili fossili", ha detto la ministra dell'ambiente nel suo discorso.

La Svizzera intende ratificare il trattato entro la fine del 2017. La Confederazione ha già adottato una serie di misure a favore della protezione del clima. Le emissioni di gas serra sono così scese del 9% tra il 1990 e il 2014 e ciò malgrado un'economia e una popolazione in crescita, ha ricordato la consigliera federale.

L'obiettivo dell'Accordo di Parigi è di contenere il riscaldamento climatico ben al di sotto dei 2 gradi rispetto ai livelli pre-industriali. I Paesi sviluppati dovranno fornire risorse finanziarie per assistere quelli in via di sviluppo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve