Tutte le notizie in breve

Sono state "date alle fiamme" le bandiere nere dell'Isis issate sui palazzi e sulle scuole di Sirte conquistati nelle scorse ore dalle milizie libiche fedeli al governo Sarraj. Lo riferisce una fonte locale a Sirte stando al sito Alwasat.

La stessa fonte ha aggiunto che i vessilli del Califfato si trovavano sui "tetti dell'ospedale Ibn Sina e del centro Ouagadougou", quartier generale dell'Isis.

"Al loro posto sono state issate le bandiere dell'indipendenza". È uno degli aspetti più simbolici della battaglia che è in corso nella città libica.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve