Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'arrivo di alcuni aiuti americani

KEYSTONE/AP/DIEU NALIO CHERY

(sda-ats)

"Almeno 1,4 milioni di persone hanno bisogno di assistenza ad Haiti dopo il passaggio dell'uragano Matthew, alcune città e villaggi sono stati quasi cancellati dalla carta geografica, le riserve di cibo sono state distrutte, almeno 300 scuole sono state danneggiate".

Lo ha detto il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ricordando che le conseguenze di Matthew includono un aumento del rischio di malattie, tra cui il colera.

"Questo disastro rende ancora più importante intensificare notevolmente il nostro sostegno, e farlo ora", ha aggiunto, spiegando che serve una "risposta massiccia".

Le Nazioni Unite hanno stanziato 5 milioni di dollari dal Central Emergency Response Fund, mentre oggi a Ginevra è stato lanciato un appello di 120 milioni di dollari per coprire le esigenze dei prossimi tre mesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS