Tutte le notizie in breve

Alcune delle studentesse rapite due anni fa dagli estremisti di Boko Haram in Nigeria sono state divise in gruppi e "offerte" da cellule locali del gruppo terrorista in cambio di un riscatto.

Lo denuncia il quotidiano nigeriano 'This day' a ventiquattrore dalla pubblicazione di un video esclusivo della Cnn che sembra provare che 15 di loro sono ancora vive.

Secondo il quotidiano sono 219, delle 270 sequestrate nella loro scuola a Chibok la notte del 14 aprile di due anni fa, le ragazze divise in piccoli gruppi il cui rilascio i terroristi di Boko Haram stanno trattando con i governi locali.

Il giornale cita una fonte di intelligence che parla di una richiesta di 15 milioni di dollari per la liberazione delle 15 studentesse apparse nel video della Cnn. La fonte aggiunge anche che il governo è contrario al pagamento di un riscatto al gruppo terroristico considerato uno dei più sanguinari al mondo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve