Tutte le notizie in breve

Passi avanti per V-Zug.

KEYSTONE/SIGI TISCHLER

(sda-ats)

Il gruppo industriale Metall Zug archivia il primo semestre in crescita: il fatturato ha raggiunto 441 milioni di franchi, il 3,4% in più su base annua (+2,1% a livello organico e al netto dei cambi).

Il risultato operativo Ebit è salito a 31,6 milioni (+1,4%), mentre l'utile netto è balzato da 10,3 a 23,9 milioni.

In tutti i comparti sono stati realizzati rallegranti progressi, sia a livello operativo che strategico, si legge in un comunicato odierno. Il segmento elettrodomestici (noto fra l'altro per il marchio V-Zug) ha potuto rafforzare la sua posizione di mercato in Svizzera.

Per quanto riguarda l'insieme dell'anno Metall Zug - che dà lavoro a quasi 3900 persone - continua a ritenere possibile una progressione dell'Ebit. Il quadro complessivo viene però ritenuto ancora incerto: non sono in particolare note le conseguenze della Brexit sulla crescita nell'Ue e in Svizzera-.

I dati pubblicati oggi sono superiori alla previsioni degli analisti in relazione a giro d'affari e risultato netto, ma sono lievemente inferiori riguardo all'utile operativo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve