Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I resti del volo MH17 della Malaysia Airlines.

KEYSTONE/AP/PETER DEJONG

(sda-ats)

Il Comitato investigativo russo "è pronto" a collaborare con l'indagine internazionale per individuare le cause dietro al disastro del volo MH17, aereo della della Malaysia Airlines abbattuto nel Donbass il 17 luglio del 2014 .

Lo ha detto il portavoce Vladimir Markin dopo un incontro con i magistrati olandesi responsabili del caso e i colleghi della Procura Generale russa.

Markin ha sottolineato che, mentre il Comitato ha trasmesso e trasmette i dati relativi alla tragedia ai colleghi olandesi, non avviene il contrario e questo "velocizzerebbe le indagini". Inoltre Markin ha evidenziato come l'Ucraina "non condivide" i suoi dati e anzi "ignora" le richieste avanzate dagli investigatori stranieri.

L'aereo fu colpito da un missile di fabbricazione russa. A bordo vi erano 298 persone, tutte morte. L'occidente e l'Ucraina accusano i ribelli filo-russi ucraini di essere responsabili, mentre Mosca punta il dito contro le forze di Kiev.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS