Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine mostra il "campo" allestito a Como per accogliere gli immigrati (foto d'archivio).

Keystone/KEYSTONE/TI-PRESS/PABLO GIANINAZZI

(sda-ats)

E' salito a duecento il numero dei migranti che si sono registrati nel "campo" allestito a Como per accogliere gli immigrati da due mesi accampati nei pressi della stazione perché respinti dalle autorità svizzere.

Il numero delle registrazioni nei primi due giorni era stato molto basso e molti immigrati avevano detto che non si sarebbero trasferiti. Il cambio di tendenza è arrivato dopo che le forti piogge di questa notte e questa mattina e le temperature autunnali hanno reso disagevole la permanenza nelle tende.

Nel campo, attrezzato con container muniti di servizi igienici e docce, è anche disponibile una mensa.

Le persone rimaste in stazione di Como San Giovanni questa mattina erano un centinaio. Intanto nel pomeriggio è iniziato lo sgombero. L'intervento è effettuato da personale di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, affiancati da personale dell'azienda che gestisce la raccolta rifiuti di Como. Lo sgombero era stato annunciato nei giorni scorsi. Al momento tutto si sta svolgendo senza incidenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS