Tutte le notizie in breve

È emergenza migranti a Milano.

KEYSTONE/AP/LUCA BRUNO

(sda-ats)

Le centinaia di migranti respinti alla frontiera con il Ticino, in gran parte accampati nella zona della stazione di Como, potrebbero cercare accoglienza a Milano. Il capoluogo lombardo è però alle prese con un'emergenza, per la presenza di circa 3'300 migranti.

Secondo le ultime informazioni, fornite oggi dal sindaco di Milano Giuseppe Sala, la caserma di Montello sarà "probabilmente attivata" per gestire in parte l'emergenza.

"Mi ha chiamato la ministra della Difesa Roberta Pinotti e probabilmente verrà attivata una caserma, che era - dice il sindaco - tra i nostri desideri perché può essere una soluzione dignitosa. Ho detto alla ministra che Milano ormai fa fatica, non drammatizzo mai ma serviva un intervento".

L'utilizzo della caserma dell'esercito non esclude la possibilità di ospitare i migranti anche al campo base di Expo e domani Sala ha in programma un incontro con il prefetto Alessandro Marangoni per discutere proprio del tema. A chi gli chiedeva se nella caserma avrebbero usato le tende oppure le stanze, il sindaco ha ammesso di non saperlo, dicendo che sarà il ministero a decidere.

Ieri, in seguito a polemiche per il timore della creazione di un'autentica tendopoli a Milano, Sala aveva specificato che al limite si sarebbero potute installare alcune tende per la prima accoglienza, da aggiungere alle strutture già esistenti. "I problemi si affrontano e si risolvono con il buon senso e tanto lavoro", aveva poi sottolineando cercando di mettere a tacere le polemiche.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve