Migranti: Hrw, Croazia maltratta e respinge richiedenti asilo


 Tutte le notizie in breve

Migranti: Human Rights Watch, Croazia maltratta e respinge richiedenti asilo (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/AP/MANU BRABO

(sda-ats)

La polizia croata maltratta e respinge in Serbia i richiedenti asilo, in alcuni casi usando violenza e senza dar loro la possibilità di fare richiesta di protezione. A denunciarlo è oggi Human Rights Watch (Hrw), che cita le testimonianze di dieci profughi afghani.

Gli afghani, tra i quali due minori non accompagnati, hanno detto di essere stati rimandati in Serbia nel novembre scorso dopo la loro cattura in territorio croato. Non è stato consentito loro di presentare richiesta di asilo, come era nelle loro intenzioni. Nove dei dieci testimoni - aggiunge Hrw in un comunicato - hanno accusato la polizia croata di averli colpiti e maltrattati togliendo loro effetti personali, compresi denaro e telefoni cellulari.

"Le notizie sul comportamento brutale e scioccante della Croazia ai suoi confini nei confronti dei richiedenti asilo non sono degne di un Paese dell'Unione europea", ha detto Lydia Gall, responsabile di Hrw per i Balcani e l'est Europa. "Le autorità di Zagabria devono fare in modo che tutti i responsabili facciano bene il loro dovere nel proteggere i richiedenti asilo, senza rimandarli con la forza indietro in Serbia", ha aggiunto Gall. "La commissione europea - afferma Hrw - deve fare pressioni su Zagabria perché rispetti i suoi impegni nell'ambito delle leggi della Ue e in fatto di rifugiati, deve indagare sui presunti abusi e consentire il diritto di asilo e procedure regolari a coloro che si trovano sul suo territorio e ai suoi confini".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve