Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu.

KEYSTONE/AP AFP Pool/GALI TIBBON

(sda-ats)

La prossima conferenza di Parigi sul conflitto israelo-palestinese "è futile": lo ha affermato Benyamin Netanyahu in un incontro con gli ambasciatori di Israele.

"Ma ci sono anche segnali - ha aggiunto - che le decisioni che saranno prese là saranno poi sottoposte anche al Consiglio di sicurezza dell'Onu: e questo non è più futile".

"Per cui - ha detto ancora il premier - il primo sforzo che dobbiamo compiere ora è di impedire nuove risoluzioni al Consiglio di sicurezza e anche impedire risoluzioni del Quartetto (Usa, Ue, Russia e Onu, ndr). Nelle prossime due settimane saremo molto occupati, e dobbiamo riuscire".

Da parte sua il sito di Haaretz riferisce che oggi il presidente palestinese Abu Mazen, in un incontro con parlamentari israeliani di sinistra, ha confermato la propria partecipazione alla Conferenza di Parigi, esprimendo rammarico per l'assenza di Netanyahu all'evento.

SDA-ATS