Tutte le notizie in breve

Alphons Egli in una foto del 2004

Keystone/GAETAN BALLY

(sda-ats)

L'ex consigliere federale PPD Alphons Egli è morto ieri sera all'età di 91 anni in una casa per anziani a Lucerna. Lo ha confermato oggi all'ats la famiglia. Egli diresse dal 1982 al 1986 il Dipartimento federale dell'Interno (DFI).

Nato a Lucerna l'8 ottobre 1924, Egli seguì studi di giurisprudenza a Zurigo, Berna e Roma. L'8 dicembre 1982, insieme al PLR zurighese Rudolf Friedrich, venne eletto in Consiglio federale come rappresentante del PPD, subentrando al suo collega di partito Hans Hürlimann alla testa del DFI.

Nei suoi quattro anni di governo Egli mostrò un'attenzione particolare per l'ecologia. Nella lotta contro la moria dei boschi propugnò misure anche impopolari: il Consiglio federale vietò la benzina normale con piombo, rese obbligatorio il catalizzatore e diminuì il limite di velocità sulle autostrade. Egli fu in prima linea anche nell'affrontare le conseguenze ambientali delle catastrofi di Chernobil e Schweizerhalle.

Egli rimase in Consiglio federale quattro anni: nel 1986 si ritirò per motivi di salute. Negli anni successivi svolse un'attività di consulente e assunse diversi mandati in consigli d'amministrazione. Alla sua successione l'Assemblea federale elesse Flavio Cotti.

Egli era sposato e aveva tre figli.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve