Tutte le notizie in breve

L'ex consigliere nazionale Paul Eisenring

KEYSTONE/STR

(sda-ats)

L'ex consigliere nazionale zurighese del PPD, Paul Eisenring, è deceduto il primo di maggio all'età di 92 anni. Ne dà notizia oggi il sito del parlamento.

Eisenring, membro dell'ala economica del partito, figura tra l'altro fra i fondatori, nel 1986, dell'Azione per una Svizzera neutrale e indipendente (ASNI). Fu anche membro della P-27, organizzazione privata segreta senza base legale finanziata con soldi pubblici, votata alla lotta anticomunista.

Figlio di un industriale tessile, Eisenring ha studiato diritto a Berna e Zurigo. Corrispondente ad interim dal Consiglio degli Stati per il Tages-Anzeiger (1945-46), dal 1946 al 1950 ha lavorato nell'azienda tessile del padre.

È poi stato caporedattore e direttore della "Schweizerische Handelszeitung" dal 1950 al 1968, oltre che membro del suo consiglio di amministrazione. Ha fatto parte anche dei Cda di Brown Boveri, Motor-Columbus, Jacobs Suchard e una dozzina di altre aziende .

Per il PPD ha seduto in Consiglio nazionale dal 1963 al 1991, ricoprendo anche la carica di primo cittadino dal 1979 al 1980. In veste di deputato è stato molto attivo, facendo parte di numerose commissioni (fra cui finanze e gestione).

Nel 1990, quale conseguenza dello scandalo delle schedature e grazie al lavoro di una commissiona parlamentare d'inchiesta, sono venute alla luce le organizzazioni segrete P-26 e P-27. A tale riguardo, sempre in quell'anno, Eisering aveva chiesto, mediante un postulato, di archiviare tutta la vicenda.

Il cosiddetto affare delle schedature ha mostrato quanto fosse esteso in Svizzera il timore di una sovversione comunista. Grazie al rapporto della commissione parlamentare d'inchiesta, si apprese che non solo il Ministero pubblico della Confederazione aveva schedato centinaia di migliaia di persone, ma anche che per circa 10 mila cittadini, classificati come politicamente "pericolosi", era stato previsto l'internamento in caso di guerra o di crisi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve