Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sisma colpisce ancora il centro Italia, hotel travolto da valanga (foto simbolica)

KEYSTONE/EPA/CLAUDIO LATTANZIO

(sda-ats)

Maltempo e nuove forti scosse di terremoto tengono in ginocchio il Centro Italia, con paesi sommersi dalla neve e valanghe causate con tutta probabilità dagli eventi sismici. All'hotel "Rigopiano", travolto ieri da una valanga, ci sarebbero morti.

A Farindola, in provincia di Pescara, i soccorritori giunti all'hotel 'Rigopiano' travolto da una valanga mentre ospitava almeno 22 persone, parlano di "molti morti". L'albergo sarebbe in parte crollato e in parte sommerso dalla neve. Due persone che si trovavano all'esterno sono state messe in salvo.

Critica la situazione anche nel resto dell'Abruzzo. Un uomo è morto sotto un edificio crollato nel Teramano, mentre un altro risulta disperso per una slavina nell'Aquilano.

Proseguono intanto le scosse di terremoto, dopo le quattro di magnitudo superiore a 5 registrate ieri: dalla mezzanotte ne sono state registrate oltre 80 (considerando solo quelle di magnitudo non inferiore a 2), tra cui 2 di magnitudo 3.5.

A causa del maltempo risultano disalimentate 98 mila utenze elettriche in Abruzzo e 14 mila nelle Marche.

SDA-ATS