Tutte le notizie in breve

Il leader nordcoreano Kim Jong-un

KEYSTONE/AP/WONG MAYE-E

(sda-ats)

La Corea del Nord ha testato il lancio di un missile balistico da un sottomarino, secondo quanto hanno registrato i militari sudcoreani. Il lancio è avvenuto al largo della città di Sinpo, ha riportato l'agenzia sudcoreana Yonhap.

Il lancio, l'ultimo di una serie di test condotti dallo scorso aprile, costituisce una nuova violazione delle risoluzioni votate dall'Onu per contrastare lo sviluppo del programma nucleare da parte di Pyonyang. All'inizio della settimana gli Stati Uniti hanno imposto nuove sanzioni al leader Kim Jong-un, una mossa definita da Pyongyang "un'aperta dichiarazione di guerra".

Secondo quanto reso noto da un comunicato diffuso dalla Difesa di Seul "il lancio non ha avuto successo" e il missile, riporta la Cnn, sarebbe precipitato subito dopo il lancio. "La nostra Difesa denuncia con forza azioni provocatorie di tale portata da parte della Corea del Nord", conclude il comunicato dei militari sudcoreani.

Ieri gli Stati Uniti e la Corea del Sud hanno annunciato un accordo per il dispiegamento di un sistema di difesa anti-missilistico, di fronte all'intensificarsi delle minacce da parte di Pyongyang.

Secondo la ricostruzione di fonti militare sudcoreane, il missile è stato lanciato da un sottomarino ed è poi esploso a circa 10 chilometri di altitudine. Anche il test effettuato il 23 aprile scorso era fallito ed il missile si era disintegrato dopo 30 chilometri.

La capacità di lanciare con successo un missile da un sottomarino aumenterebbe ulteriormente la gittata delle armi nucleari del regime nordcoreano. Secondo l'agenzia Yonhap, che cita sempre fonti militari sudcoreane, il lancio di oggi non aveva l'obiettivo di far effettivamente compiere il volo al missile ma solo testarne l'iniziale capacità.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve