Nuove missioni Nasa per scoprire origine Sistema Solare


 Tutte le notizie in breve

Un modello del sistema solare elaborato elettronicamente.

KEYSTONE/AP EUROPEAN SPACE AGENCY

(sda-ats)

Puntano agli asteroidi per scoprire i segreti dell'origine del Sistema Solare, andando indietro nel tempo fino a quando il Sole aveva 10 milioni di anni: sono Lucy e Psyche, le missioni scientifiche appena approvate dalla Nasa nell'ambito del programma Discovery.

Lo rende noto la stessa agenzia spaziale americana.

Lucy, il cui lancio è previsto nell'ottobre 2021, visiterà gli asteroidi Troiani vicini a Giove, mentre nel 2023 Psyche si avvicinerà a un asteroide metallico finora sconosciuto.

Secondo i programmi, Lucy dovrebbe raggiungere nel 2025 la principale fascia degli asteroidi, quella che si trova fra Marte e Giove, e da lì proseguire il suo viaggio esplorando, nel periodo compreso fra il 2027 e il 2033, sei degli asteroidi troiani intrappolati nel campo gravitazionale di Giove.

Sono asteroidi interessanti perché si ritiene siano fra i testimoni più antichi della formazione del Sistema Solare, dei veri e propri 'spettatori' nati prima dei pianeti: "sono i resti della materia primordiale dalla quale sono nati i pianeti esterni del Sistema Solare", ha spiegato il responsabile scientifico della missione, Harold Levison, del Southwest Research Institute. Non è affatto un caso che il nome Lucy si riferisca all'ominide che ha rivoluzionato la conoscenza delle origini dell'uomo.

Psyche si fermerà invece fra Marte e Giove per cercare, all'interno della fascia principale degli asteroidi, quello chiamato 16 Psyche, un grande corpo fatto di ferro e nichel, dal nucleo simile a quello della Terra, il diametro di 210 chilometri e una distanza dal Sole tripla rispetto a quella della Terra.

Secondo alcuni potrebbe essere il nucleo di un pianeta primitivo delle dimensioni di Marte e che è stato spogliato del suo strato roccioso esterno da violente collisioni avvenute miliardi di anni fa. Studiarlo aiuterà a capire come i pianeti si formano e come assumono la loro struttura.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve