Tutte le notizie in breve

Il nuovo ministro delle Difesa, Guy Parmelin, ha costituito un gruppo che accompagnerà i lavori degli esperti interni nella valutazione per l'acquisto di un nuovo aereo da combattimento. I lavori influiranno anche sulla valutazione del nuovo sistema di contraerea.

I dibattiti del cosiddetto gruppo d'accompagnamento saranno confidenziali. La prima riunione è prevista entro la fine di aprile, riferisce un comunicato odierno del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS).

Il gruppo, presieduto dall'ex consigliere agli Stati Hans Altherr, comprende rappresentanti di tutti i quattro partiti di governo, della Società Svizzera degli Ufficiali, dell'Associazione mantello dell'industria delle macchine (Swissmem), dei dipartimenti degli esteri (DFAE), delle finanze (DFF), dell'economia (DEFR), della difesa e dell'esercito.

"Nel contesto di una visione globale delle minacce nello e dallo spazio aereo, il gruppo d'accompagnamento avrà il compito di confrontarsi con la tematica del rapporto adeguato tra difesa terra-aria e aerei da combattimento e di discutere tutte le domande inerenti alla valutazione e all'acquisto di aerei da combattimento", precisa la nota del DDPS.

Al momento il progetto di difesa terra-aria è sospeso. Per proseguire la Confederazione ha infatti deciso di attendere fino alla presentazione di una panoramica completa dell'intera difesa aerea. La scelta è stata fatta perché il settore è complementare agli aerei da combattimento.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve