Tutte le notizie in breve

Un 78enne è stato condannato a Nidvaldo ad una pena pecuniaria di 26'400 franchi, sospesa con la condizionale, per appropriazione indebita di fondi di investimento. L'argoviese prometteva alti tassi di interesse e poi teneva il denaro per sé.

Oltre alla pena di 330 aliquote giornaliere da 80 franchi, il pensionato ha ricevuto una multa di 1000 franchi, si legge nella sentenza pubblicata oggi dal Tribunale cantonale. Inoltre, dovrà pagare le spese giudiziarie di 3100 franchi. La sentenza non è ancora passata in giudicato.

L'uomo nel 1997 ha fondato un'azienda di consulenza e fra il 1998 e il 2002 ha stipulato 21 mandati per investimenti. Anziché investire il denaro affidatogli dai clienti, lo utilizzava per pagare affitti, stipendi, fatture telefoniche, riparazioni di auto e altre spese.

Alcuni reati sono nel frattempo andati in prescrizione e la corte ha tenuto conto solamente di quelli fra il 2001 e il 2002. Si tratta di sei casi per un totale di 275'000 franchi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve