Tutte le notizie in breve

L'intervento dell'Ombudsman delle assicurazioni privati e della Suva è stato richiesto 2982 volte nel 2015, l'8% in meno dell'anno precedente.

Quasi 2700 casi sono stati trattati senza intervento presso l'assicuratore, mentre 328 reclami (pari ad una quota del 25%) hanno comportato interventi nei confronti delle compagnie assicurative coinvolte, si legge in un comunicato odierno. La quota di successi degli interventi è stata del 67%. Nei casi d'intervento il valore litigioso più alto è stato di 400'000 franchi, mentre il più basso è stato di 45 euro.

Fra i casi trattati vi è quello di un cellulare sfilatosi dalla tasca posteriore del proprietario e finito nella tazza del WC, con conseguente danno irreparabile. L'assicuratore aveva rifiutato la copertura, sostenendo che portare il telefono nelle immediate vicinanze dell'acqua costituisce una colpa grave. Ma l'ufficio dell'Ombudsman ha fatto valere che un comportamento del genere non può di per sé essere ritenuto colpevole. La compagnia ha quindi risarcito l'incauto cliente.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve