Tutte le notizie in breve

Orascom Development (ODH) è scivolata nelle cifre rosse lo scorso anno. Il gruppo immobiliare e alberghiero elvetico-egiziano ha registrato una perdita netta di 19 milioni di franchi, contro un utile di 41,9 milioni nel 2014.

Il 16 marzo ODH aveva annunciato di attendersi una perdita netta dell'ordine di 21-23 milioni milioni di franchi per il 2015. Il risultato appare dunque meno grave del previsto, rileva la società in una nota odierna.

Il gruppo controllato dal finanziere e imprenditore egiziano Samih Sawiris ha spiegato che sono diversi i fattori che hanno pesato sui risultati: le variazioni dei tassi di cambio, la costituzione di un accantonamento eccezionale e le perdite registrate da imprese associate. Gli alberghi in Egitto hanno in particolare patito gli effetti dello schianto dell'aereo di linea russo nel Sinai avvenuto nell'ottobre scorso.

Il fatturato è comunque progredito del 22% su base annua per attestarsi a 306,1 milioni di franchi, di cui 124,2 milioni (+4,5%) nel solo settore alberghiero, grazie anche all'apertura di un nuovo hotel in Oman. Sul piano operativo il risultato è più che triplicato a 80,8 milioni, mentre l'utile lordo è quasi raddoppiato a 71,1 milioni.

Per l'esercizio in corso Orascom prevede di proseguire nella sua strategia di sviluppo, allargando l'offerta di prodotti verso tutte le destinazioni. Il gruppo, che è quotato alla Borsa svizzera, è noto in Svizzera per la realizzazione del grande complesso turistico di Andermatt (UR).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve