Tutte le notizie in breve

Continuano ad emergere dettagli sulla vita e la personalità di Omar Mateen, il 29enne autore della strage di Orlando. L'uomo aveva più volte frequentato il Pulse, la discoteca gay teatro della strage e faceva uso di app per appuntamenti al buio tra omosessuali.

"A volte se ne andava in un angolo a bere da solo, altre volte si ubriacava al punto da alzare la voce e diventare aggressivo", ha raccontato all'Orlando un frequentatore abituale del Pulse.

Un altro frequentatore del Pulse ha invece raccontato al Los Angeles Times di essersi messaggiato con Mateen a fasi intermittenti per un anno, attraverso un app di messaggistica solitamente usata dalle persone gay.

Altri frequentatori della discoteca di Orlando hanno riferito ai media locali e alla Msnbc che Mateen faceva uso di diverse app e social network gay, tra i quali Grindr, per "rimorchiare".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve