Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un commando suicida ha attaccato il tribunale di Charsadda causando quattro morti (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/AP/MOHAMMAD SAJJAD

(sda-ats)

È salito a sei morti e 30 feriti il bilancio dell'attacco di oggi da parte di un commando di tre kamikaze al tribunale di Charsadda (Pakistan nord-occidentale). Lo riferisce Dunya Tv di Islamabad.

I talebani del Jamaat-ul-Ahraar (JuA) hanno rivendicato via Instagram l'atto, confermando che "un commando di mujaheddin, con l'aiuto di Allah, sono entrati nel tribunale di Charsadda nell'ambito della nostra operazione Ghazni".

Secondo l'emittente, fra le vittime, che potrebbero aumentare a causa del gran numero di feriti gravi, c'è anche uno degli avvocati che nel momento dell'esplosione affollavano l'edificio giudiziario.

Il Pakistan è stato investito nelle ultime due settimane da una serie di attentati rivendicati da movimenti talebani che hanno causato oltre 100 morti e centinaia di feriti.

Il capo della polizia di Charsadda ha precisato che "tre kamikaze hanno cercato di entrare nell'edificio, ma due di essi sono stati uccisi dalle forze di sicurezza, mentre il terzo è riuscito ad attivare l'esplosivo che portava indosso all'ingresso del tribunale".

SDA-ATS